Rete territoriale

L'Associazione ha sempre cercato di operare stringendo collaborazioni e scambiando idee ed e esperienze con altri Gruppi, attivi nel settore dell'immigrazione.

In particolare, negli anni ci siamo resi conto che esistevano diversi Gruppi e Associazioni, collegati ai Padri Gesuiti o comunque di spiritualità ignaziana, operanti su tutto il territorio italiano in questo settore; il lavoro svolto da tutti questi era ed è significativo per quantità e qualità.

Nel 2000, in occasione dei festeggiamenti per il decennale, tale attività si è concretizzata facendo entrare l'Associazione Popoli Insieme nella Rete Territoriale della Fondazione Centro Astalli (www.centroastalli.it), per dare valore al contributo di tutti, portare avanti progetti comuni, lavorare insieme su tutto il territorio nazionale, per obiettivi simili e ispirandosi agli stessi valori.

La Rete Territoriale ci permette di potenziare il collegamento e la progettualità in comune tra le diverse realtà realizzando, per esempio, la seconda accoglienza di rifugiati politici e i diversi progetti di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e degli studenti (FINESTRE, LA LETTURA NON VA IN ESILIO, INCONTRI).

Quindi la collaborazione è ormai consolidata per quanto riguarda i progetti culturali, in particolare quelli che coinvolgono gli studenti nelle scuole e la sensibilizzazione della società civile sulle tematiche di interesse comune. Ma la Rete consente anche di sperimentare nuovi progetti di prima e seconda accoglienza, trasferendo in contesti diversi le esperienze fatte da chi da più tempo è impegnato nel servizio. Così come anche di effettuare scambi e collaborazioni nell'ambito degli stage associati al "Corso di formazione per volontari nei servizi agli immigrati.