>

Prima accoglienza

Il 2014 è un anno importante per Popoli Insieme

Il fenomeno migratorio si intensifica e come Associazione ci sentiamo chiamati ad agire. Decidiamo quindi di intraprendere il percorso dell’accoglienza ai richiedenti protezione internazionale e ad agosto inauguriamo i primi due appartamenti.

Come Associazione gestivamo già una seconda accoglienza in città, nel nostro storico centro di via Tiziano Minio. Questa nuova necessità ci porta a strutturarci per far fronte ai diversi bisogni che le persone hanno al loro primo arrivo in Italia.

L’esperienza della prima accoglienza è cresciuta nel tempo, sia in termini numerici (di ospiti e volontari) sia in termini di attività integrate e contatti con la realtà territoriale. Con vari appartamenti diffusi sul territorio padovano, ospitiamo persone provenienti dal continente africano (Ghana, Costa d’Avorio, Senegal, Mali, Marocco, Guinea, Nigeria e Gambia) e dal Pakistan, uomini e nuclei familiari.

CHI E CON QUALE FILOSOFIA

Quattro operatori, una coordinatrice e una mediatrice lavorano quotidianamente sul progetto di accoglienza e integrazione dei ragazzi. L’équipe usufruisce della supervisione di una psicologa che supporta lo svolgimento delle attività, partecipa alla formulazione dei PAI (Progetto di Accoglienza Individualizzato) e offre consulenza per le possibili difficoltà e situazioni complesse. Il PAI  è uno strumento per guidare il progetto educativo e di integrazione di ciascun ospite. Nel PAI si vanno a definire, assieme all’ospite stesso, alcuni obiettivi negli ambiti individuati (apprendimento della lingua italiana, formazione professionale, lavoro, autonomia, inserimento sociale, empowerment); obiettivi che vengono periodicamente verificati dall’équipe e dall’ospite.

Crediamo che ogni progettualità parta dal singolo individuo e dai rapporti umani, basiamo ogni azione e ragionamento sui valori del rispetto e della reciprocità. In questi anni l’impegno e l’attenzione sono stati premiati con piccole, grandi soddisfazioni, creando ponti che il tempo ha consolidato.

La formula della micro-accoglienza, infatti, prevede che ogni struttura ospiti un numero limitato di persone che, nel nostro caso, non supera le sei. In questo modo, pur con una presenza costante degli operatori, si consente agli ospiti di vivere una vita autonoma, lavorando insieme per un’interazione fruttuosa ed efficace con la società a conclusione dell’accoglienza.

I SERVIZI OFFERTI

I servizi che offriamo ai nostri ospiti includono:

  • Formazione linguistica: attraverso l’inserimento nei CPIA (Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti) di zona e/o in corsi offerti da associazioni terze come Unica Terra o da singoli insegnanti; è il punto di partenza nel percorso di ogni beneficiario per raggiungere l’inserimento sociale nel paese di accoglienza.
  • Mediazione e facilitazione linguistica: parallelamente all’inserimento in percorsi di alfabetizzazione, forniamo ai nostri ospiti la possibilità di comunicare più speditamente con gli operatori, grazie alla presenza di mediatori con esperienza pluriennale nel campo.
  • Servizi di informazione sulla normativa in materia di immigrazione e assistenza legale: dopo una sessione introduttiva sul diritto alla protezione internazionale, la nostra équipe prepara gli ospiti all’audizione presso la Commissione Territoriale avvalendosi del supporto di un avvocato esperto di diritto dell’immigrazione e, in caso di rigetto della domanda di protezione, aiuta l’ospite ad interfacciarsi con l’avvocato che segue il ricorso in tribunale.
  • Accompagnamento sanitario: oltre a garantire l’accesso ai servizi sanitari, lavoriamo affinché i nostri ospiti raggiungano una piena autonomia personale nella corretta fruizione dei servizi e sappiano sbrigare in piena consapevolezza le pratiche burocratiche legate al sistema sanitario in Italia.
  • Orientamento abitativo: analogamente a quanto detto per l’aspetto sanitario, anche la capacità di provvedere alla propria sistemazione è presa in carico dagli operatori, che formano ed informano gli ospiti circa le loro possibilità in merito.
  • Percorso di orientamento lavorativo: operatori e volontari forniscono informazioni di base per quanto riguarda l’inserimento lavorativo e si occupano, in accordo con gli ospiti, di individuare possibili occasioni formative e professionali, di stendere con loro il CV, di insegnare ad individuare annunci in linea con il proprio profilo e molto altro ancora. Inoltre gli ospiti ricevono una formazione di base sulle diverse tipologie di contratto di lavoro, sui possibili canali di ricerca lavoro e su come sostenere un colloquio.
  • Orientamento al territorio: quanto risulta scontato a molti è materia di apprendimento continuo per i nostri beneficiari. I quali, grazie a operatori e volontari, sono guidati alla scoperta del territorio, affiancati sin dall’inizio nel disbrigo delle pratiche e monitorati fino all’ottenimento della completa autonomia.
  • Presenza costante degli operatori per supervisionare, coordinare, mediare situazioni domestiche o, più semplicemente, per condividere piccole gioie e fatiche della quotidianità.

IL VALORE AGGIUNTO:

Affiancando professionalità e competenza ad un approccio umano aperto al confronto e basato sull’ascolto, strutturiamo percorsi formativi personalizzati per i nostri ospiti. Ogni percorso comprende numerose attività e servizi “collaterali”: 

  • Affiancamento di volontari per lo studio della lingua italiana e tandem linguistici;
  • Alfabetizzazione informatica;
  • Attività di giardinaggio negli orti sociali e altre forme di volontariato sul territorio;
  • Attività sportive, organizzate prevalentemente in strutture e parchi a Padova;
  • Occasioni ludiche e di socializzazione (cene, visione di eventi sportivi, gite, …).

 

Lavorare in piccoli gruppi ci permette di creare legami saldi con gli ospiti e potenziare i rapporti fra di loro e con il territorio che li circonda, facilitando così l’attuazione di percorsi virtuosi e di mutuo arricchimento.

Parallelamente, i volontari di Popoli Insieme, che affiancano gli operatori dell’accoglienza, hanno per noi un valore insostituibile: guardiamo al volontariato come a quella forma autentica di cittadinanza attiva dove ogni individuo, assumendosi responsabilità personali, si fa carico della crescita umana, sociale e culturale di un popolo e, attraverso questo, dell’umanità intera. Mettersi insieme, condividere obiettivi e ragionare sui modi e i tempi in cui raggiungerli è un impegno sociale e civile: permette di arricchirsi interiormente sviluppando nuove competenze, instaurando nuovi rapporti umani e partecipando a progetti comuni.  

I volontari di Popoli Insieme operano in coordinamento con gli operatori e guardando sempre al bene dei nostri ospiti, evidenziando in maniera ancora più marcata quanto la sinergia di competenze professionali e rapporti umani sia importante per un percorso di accoglienza di qualità.

Amministrazione